torna alla lista

Un illuminato gioco di volumi

La casa si trova nella parte più alta di Montebelluna, la cui posizione è sfruttata dagli architetti Hervè Perin e Antonio Zanella per la direzionalità dei grandi blocchi architettonici di cui è composta la casa.
I volumi, contrassegnati da colori e materiali diversi, si innestano in armonia tra loro e con il paesaggio, alcuni a sbalzo mentre altri poggiati a terra o su pilastri inclinati. A chiudere il tutto, un muro che si trasforma in copertura a falda.
All'interno, il pavimento in legno oliato Fiemme3000 in rovere multiformato, nodoso e piallato, ricopre la maggior parte delle superfici orizzontali, con la sola esclusione di quelle dei bagni. Davanti alle grandi vetrate, il pavimento sembra slanciarsi verso l'esterno, ricongiungendosi con l'ambiente naturale circostante, grazie alle sue sfumature. Con lo stesso legno sono stati costruiti i gradini della scala a struttura metallica verniciata di bianco che collega il piano terra al piano superiore.

Approfondisci: Fiemme3000